Io non voglio…. Essere uno zombie

No, uno zombie proprio no…

Questo è quello che fa la stragrandissima maggioranza delle persone: essere un non vivo!

Si, la gente si sveglia la mattina, si lava (qualcuno) si veste, mangia, lavora o studia o semplicemente aspetta qualcosa, pranza, cena, fa merenda, cena, esce, beve qualche birra, fa sport, suona qualche strumento, fa tutto quello che serve per poter dire che si ha una vita “NORMALE”.

NORMALE… Cosa significa?

Sulla normalità c’è compresa pure l’alienabilità del diritto del liero arbitrio della persona?

NO!

La “NORMALITA” non può prevedere anche questo!!!

La normalità non può prevedere che una cosa soggetta ad un numero infinito di variabili (dovuta dal pensiero umano) si possa razionalmente classificare!

Quindi, cosa stiamo dicendo?

Il libero arbitrio è sempre stato parte di noi, ma in un modo o nell’altro la società lo ha sempre combattuto;

Lo ha combattuto in passato e lo combatte tutt’ora, la grande differenza è che prima lo faceva in maniera palese e tutti se ne accorgevano, quindi avrebbero potuto dire “NO” (anche se poi, per questo fatidico “NO”, è arrivato solamente con l’avvento dell’illuminismo);

ora il tutto è fatto subdolamente, mascherato e celato dietro ad ogni cosa, dietro ad ogni minima cosa, anche dietro a quella tanto agoniata “Libertà” di cui ci si riempie la bocca in ogni discorso che facciamo quando parliamo della nostra vita!

Tanto per fare un’esempio di cosa io stia parlando, torno all’illuminismo citando Kant:

 

 

“L’illuminismo è l’uscita dell’uomo da uno stato di minorità il quale è da imputare a lui stesso. Minorità è l’incapacità di servirsi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a se stessi è questa minorità se la causa di essa non dipende da difetto di intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di servirsi del proprio intelletto senza esser guidati da un altro.

Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza – è dunque il motto dell’illuminismo.”

 

Da questa frase, tratta da “che cos’è l’illuminismo”, appunto di Immanuel Kant, si può cogliere tutto il succo del discorso, tutto il significato di milioni di parole che potrebbero essere spese per spiegarlo in maniera diversa!

Il fatto stà nel capire che l’illuminismo, essendo una corrente di pensiero, non può essere finita nel tempo, non si può avere un’ideologia a camere stagne tra loro non comunicanti, ma dovrebbero evolvere interagendo tra di loro…

Noi, ora, siamo così tanto presi dalle nuove correnti di pensiero che andiamo a dimenticarci quelle che sono le basi, andiamo a tralasciare le cose basilari che fanno di noi degli uomini, e non semplici esseri viventi senza un pensiero proprio!

Quello che stiamo facendo ora è un po quello che cercherò di spiegarvi anche se alla mia maniera: con un esempio figurato!

“Immaginate di alzarvi e prepararvi per andare al lavoro: vi lavate, vi vestite, fate colazione ed uscite di casa, arrivate alla vostra macchina di nuovissima generazione e vi trovate un ostacolo imprevisto:

Accendete la macchina, togliete il freno a mano e non appena cercate di partire la macchina si muove a rilento, goffamente,facendo rumori striduli e assordanti, cercate di spostarvi (sempre molto lentamente) verso il lato della carreggiata, ma l’auto non curva, cercate di frenare e benchè non avevate raggiunto nemmeno i 10 km/h non si ferma in tempi decenti…

Voi a questo punto entrate nel panico, quella macchina rappresente una sacco dei vostri risparmi, iniziate a pensare che si sia impallata la centralina, che magari il freno a mano che si attiva col pulsante non si è staccato visto che non partiva liberamente come al solito, o forse potrebbe essere un qualche sistema di controllo elettronico simile al  differenziale che non funziona visto che non curvava, o forse chi lo sa!!!

Non sapete proprio cosa fare e l’unica cosa che vi viene in mente da fare è chiamare il meccanico che verrà a prelevarvi la macchina con un carro attrezzi e ve la porterà in officina andando a spendere così un sacco di soldi!

Logico direte voi, cosa altro si dovrebbe fare???

Semplice vi risponderei: andare a vedere le cose basilari….

Sapete quale era l’unico problema della macchina?

GLI AVEVANO RUBATO LE RUOTE!!! “

 

Buona giornata a tutti!!!

Io non voglio…. Essere uno zombieultima modifica: 2013-02-22T11:14:00+01:00da clito91
Reposta per primo quest’articolo